fbpx

Dior sceglie Lecce per presentare la sua prossima collezione

La Cruise Collection di Dior in piazza Duomo a Lecce

Protagonista di una storia avvincente è ancora una volta la bellissima città di Lecce.

Se la meta delle vostre prossime vacanze è la straordinaria località pugliese, prendete carta e penna e segnatevi un appuntamento davvero imperdibile. Si tratta della Cruise Collection firmata Dior che verrà presentata il 9 maggio in piazza Duomo.

All’ombra di uno dei campanili più alti d’Europa si terrà la sfilata Dior per presentare la Cruise Collection, la collezione che viene presentata qualche mese prima rispetto alle sfilate principali di prêt à porter.

Piazza Duomo sarà la scenografia privilegiata per ospitare abiti firmati in uno degli appuntamenti fondamentali per le principali griffe, che puntano al cliente singolo e a creare eventi di marketing nelle località mondiali più rinomate.

Cruise Collection: perché proprio Lecce?

Lecce possiede uno scenario barocco di tutto rispetto: Piazza Duomo è un’attrazione suggestiva che si trova nel cuore storico della città. A renderla ancora più incantevole ci pensano la cattedrale di Santa Maria Assunta, il Campanile, l’Episcopio e il Palazzo del Seminario che si affacciano sulla Piazza.

Si tratta di meraviglie architettoniche indiscutibili, degne di essere ammirate dai turisti e dalle persone del posto, ma la scelta non ha a che fare solo con la bellezza di Lecce e della sua Piazza Duomo. Dior ha selezionato la capitale del barocco pugliese grazie alla direttrice creativa della maison, Maria Grazie Chiuri e alle sue origini leccesi.

Un vero e proprio omaggio a una terra che ha visto sbocciare la sua dedizione e la sua passione per la moda.

Maria Grazie Chiuri e le sue origini

Maria Grazie Chiuri è figlia di sarti. I genitori della direttrice creativa di Dior possedevano la loro sartoria nel paese natale del padre, Tricase, città che si trova in provincia di Lecce. È proprio qui, nel Basso Salento che la giovane Chiuri è entrata in contatto con le stoffe e tessuti, muovendo i primi passi nel mondo della moda e coltivando una passione che, nel 2016, l’avrebbe portata a diventare la prima donna al timone della maison di Avenue Montaigne e, nel 2019, a ricevere la Légion d’Honneur, la più alta onorificenza francese.

  

-->